Classic Camera Black&White 105

Codice articolo: CC_105
Disponibilità: Disponibile

Libri
Autore Rodolfo Namias Editore
Editore Rodolfo Namias Editore
Formato 210 x 285mm
Lingua Italiano
Pagine 52

Opzioni disponibili

6.90€
-+
Descrizione

Classic Camera Black&White #105

Classic Camera Black&White è l’unica rivista per chi ama la fotografia su pellicola e il bianconero, una rivista di alta qualità di stampa.

In questo numero:


Porfolio. I ritratti agli animali di Pierre-Bernard Cognein.

Lla natura come uno studio fotografico.

 

La Leica per le strade della Polonia occupata:1939-1945.

Nel ghetto di Varsavia i soldati tedeschi trovano Leica “vere”, ma anche Leica “false” a prezzi molto più bassi (in realtà conversioni di Fed russe)

 

Kodak T-Max 100 o 400? Formato 135 o 120?

La famiglia T-Max nasce con l’introduzione della tecnologia T-Grain che rende la grana meno percepibile. Abbiamo provato queste pellicole per valutare vantaggi e svantaggi delle diverse sensibilità e dei diversi formati, 135 e 120.

 

In ricordo di Ara Guler

La morte del grande fotografo turco

 

Collezionismo: Leica M2 nere.

Alla fine del 1957 le Leica M3 sono affiancate dalle Leica M2. Apparentemente uguali (stessa carrozzeria, stesso otturatore e stesso sistema telemetrico) le Leica M2 montano un nuovo tipo di mirino, con un rapporto di ingrandimento ridotto, di 0.72, anziché di 0.91, e permettono di  inquadrare direttamente il campo della focale da 35mm senza fare ricorso agli “occhialini”, mostrando le cornici delle focali da 50mm e da 90mm

 

La fotografia in Italia dopo l’unità.

Sono gli anni in cui si lavora all’ampliamento della rete stradale, con la costruzione di nuovi ponti e gallerie, ed alla realizzazione di una rete ferroviaria. La fotografia documenta questo fervore, ma i principali temi sono i grandi scenari paesaggistici e le testimonianze delle epoche passate, immagini e libri destinati al turismo di èlite.

 

Obiettivi tedeschi dell’Ottocento.

Corrado D’Agostini scava nella storia dell’ottica tedesca per capire i motivi per cui l’industria tedesca è riuscita ad imporsi qualitativamente e quantitativamente su quelle francesi ed inglesi, e perfino su quelle americane, e a mantenere questa indiscussa superiorità per oltre un secolo. Le ragioni sono l’appoggio statale, la ricerca scientifica e la modernizzazione tecnologica


Abbonati e leggi subito la rivista

FotografiaStore.it © 2019 - Credits: imaginae.it