Classic Camera Black&White 109

Codice articolo: CC_109
Disponibilità: Disponibile

Libri
Autore Rodolfo Namias Editore
Editore Rodolfo Namias Editore
Formato 210 x 285mm
Lingua Italiano
Pagine 52

Opzioni disponibili

6.90€
-+
Descrizione

Classic Camera Black&White è l’unica rivista per chi ama la fotografia su pellicola e il bianconero, una rivista di alta qualità di stampa.

 

In questo numero:

Adox CMS 20 II: pro e contro la super-risoluzione

La Adox CMS 20 II Pro è oggi  la pellicola a maggiore definizione sul mercato, ma sceglierla non offre solo vantaggi; a 20 ISO i tempi di scatto sono di circa 3 stop inferiori a quelli che potreste usare con una pellicola da 125 ISO. Ma perché sottostare a tali condizionamenti? Come la punta affilata di una matita si presta meglio di una bomboletta spray a definire i dettagli, la pellicola dai granuli più piccoli fornisce una definizione superiore rispetto a una dalla grana maggiore. L’abbiamo provata nella fotografia di paesaggio con risultati interessanti.

 

Speciale dagherrotipo

Abbiamo dedicato due articoli al dagherrotipo intervistando due fotografi esperti di questa tecnica, tanto da auto costruirsi perfino il banco ottico. Beniamino Terraneo e Jalo Porkkala ci spiegano la loro tecnica e come la usano per realizzare immagini coerenti.

Il finlandese Jalo Porkkala ha lavorato con musei, nel teatro, nella stampa, nella fotografia industriale e architettonica, e si è interessato di processi fotografici storici e alternativi. Come insegnante di scuola d’arte ha lanciato un progetto sui processi alternativi di fotografia e stampa.

Fotografo e grande esperto nelle tecniche di camera oscura, a partire dal 2000 Beniamino Terraneo studia la tecnica del dagherrotipo e del collodio umido.

Nel 2015 è invitato al The Daguerreotype Symposium per presentare il lavoro “Sulle tracce di John Ruskin” al Museo Daguerre di Bry-sur-Marne, progetto realizzato interamente con la tecnica del dagherrotipo secondo la tecnica originale di Daguerre. Come fotografo Beniamino Terraneo ha all’attivo numerosissime mostre, dal 1986 ad oggi, oltre a pubblicazioni, premi e libri.

 

Leica e l’enigma delle prime contraffazioni post-belliche

Al successo globale delle fotocamere di Wetzlar si accompagna il fenomeno delle copie e delle imitazioni che giunge fino a vere e proprie falsificazioni. Il tema delle Leica falsificate rappresenta un nodo inestricabile e disorganico, ma le ricerche documentate di Mauro Melchiori ci aiutano a chiarire diversi aspetti; l’analisi qui si concentra su due specifici momenti storici, accomunati dalla netta presa di posizione della Leitz, evidentemente seccata.

 

L’epoca del collodio: da Firenze a Palermo

In Italia gli studi fotografici si moltiplicano: a Firenze e in Toscana accanto agli Alinari i fotografi si occupano di ritrattista, di vedute e monumenti.
Anche a Roma fioriscono gli studi fotografici, sia sotto lo stato pontificio che dopo la proclamazione di Roma capitale; molti alternano l’attività di ritrattista a quella di vedutista.
Napoli è seconda all’epoca solo a Roma per il numero degli studi fotografici, accanto ai fotografi stranieri già noti, fra cui Giorgio Sommer e Giorgio Conrad, operano fra gli anni Sessanta e gli anni Ottanta e oltre, numerosi altri fotografi, fra cui Carlo Fratacci (1828-1909). Lo stesso avviene in Sicilia e Sardegna.

 

Il libretto di istruzioni: dalla Leica M3 alla M6

Al momento della presentazione della Leica M3 vengono messe in circolazione delle “brochures” pubblicitarie che illustrano le caratteristiche principali della fotocamera e poi un libretto di istruzioni. Con la Leica M4 anche i libretti di istruzioni vengono rinnovati fino all’arrivo della Leica M6; il libretto rimane fondamentalmente uguale a quelli della Leica M4-2 e della Leica M4-P. Oltre agli argomenti comuni a tutte le fotocamere Leica M precedenti (funzioni principali, caricamento e scaricamento della pellicola, montaggio e smontaggio degli obiettivi, uso del telemetro e dei riquadri nel mirino, della profondità di campo, degli accessori, etc.) una ventina di pagine sono dedicate al funzionamento dell’esposimetro. 


Classic Camera Black & White è solo in abbonamento Per abbonarsi

 

FotografiaStore.it © 2020 - Credits: imaginae.it