Apicoltura Pratica Italiana

Codice articolo: L_DIA_330
Disponibilità: Non disponibile

Libri
Editore Diakronia
Lingua Italiano
9.90€
-+
Descrizione

Sono trascorsi ottant’anni dalla prima edizione del libro “Apicoltura Pratica Italiana” scritto da Carlo Carlini (1875-1963), appassionato apicoltore, ma soprattutto profondo studioso sia della vita delle api che della diffusione in Italia di un’Apicoltura razionale, tanto da affermarsi in campo nazionale ed internazionale ed ancora oggi essere ricordato dagli addetti ai lavori come uno dei Maestri dell’Apicoltura.
Il campo di studi in cui Carlo Carlini maggiormente si affermò fu nella scelta dell’arnia. Dopo pazienti e numerosi studi, confronti, esperimenti arrivò nel 1922 a scegliere un modello di arnia alla quale modestamente mise il nome di “Arnia Italica Dadant-Blatt” (nomi di autorevoli apicoltori stranieri con i quali fu sempre in continuo contatto epistolare).
Ma fin dal 3° Congresso Apistico di Ravenna del 1904, egli presentò davanti a trecento partecipanti, un’interessante relazione che venne approvata, dopo non poche discussioni, segnando un nuovo indirizzo per l’Apicoltura italiana. Il Carlini aveva proposto l’unificazione dei numerosi modelli esistenti di arnie e di telaini, proponendo delle precise misure, grazie alle quali l’ape avrebbe condotto una vita migliore e si sarebbe ottenuta una maggiore produzione di miele.
E’ bene ricordare che ancora oggi in Italia le arnie utilizzate dagli apicoltori hanno, nella stragrande maggioranza, le misure studiate e dettate dal Carlini; sono cambiati magari i materiali utilizzati per la costruzione dell’arnia, ma non le misure.

FotografiaStore.it © 2020 - Credits: imaginae.it