Fotografia come letteratura

Fotografia come letteratura

Codice articolo: L_MON_036
Disponibilità: Disponibile

Libri
Autore Giuseppe Marcenaro
Categorie Libri Storia + Critica
Editore Mondadori
Formato 145x 205 mm
Lingua Italiano
Pagine 183
10.00€
-+
Descrizione

Il rapporto tra letterati e la fotografia non è mai stato facile. E questo fin dal 1893, dalla controversa invenzione di Daguerre. La fotografia crea un altro "da sè", un corpo estraneo che rende "ignoto a se stesso" ogni soggetto: sia esso persona, oggetto, paesaggio.

Sfoglia l'anteprima

Una fotografia è fin troppo semplice e troppo complicata e, in assoluta indipendenza, genera autonomi punti di vista. La fotografia quindi reinventa la realtà, proprio come uno scrittore "evoca" uno scenario che si vede quale forma dell'immaginario. E così, attraverso una serie di incursioni di grandi scrittori nel mondo della fotografia, l'autore, Giuseppe Marcenaro, individua una sotterranea lotta tra le due creatività: quella dell'artista che "impressiona" la pagina e quella della macchina fotografica che, duplicando il mondo, pretende di imporsi come un'autentica forma alternativa alla scrittura.

FotografiaStore.it © 2018 - Credits: imaginae.it